Immagine
 Premiati qualche volta, contenti ... speriamo sempre !!!... di eb
 
"
La corsa come atto sublime di equilibrio. La corsa come fuga dai pericoli, ma anche come estremo gesto di libertà. La corsa come raffinato espediente escogitato dalla natura per dare alla vita una dignità e un’armonia quasi divina.

Da una didascalia ad una foto della mostra fotografica “Equilibrium” – Milano, ottobre-dicembre 2007
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

Di Admin (del 30/11/2007 @ 15:34:26, in Calendario, linkato 1253 volte)
Eccolo !
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 30/11/2007 @ 10:09:15, in notizie sociali, linkato 1124 volte)

L'orario di ritrovo per i soci della società che si sono offerti come volontari nella organizzazione della Milano City Marathon, in programma domenica, E’ FISSATO DALLE ORE 8.00 ALLE 8.30 IN VIA SAN GIUSTO (KM.30 DEL PERCORSO DELLA MARATONA), DI FIANCO ALL’OSPEDALE SAN CARLO, IN ZONA SAN SIRO.

All'arrivo "in loco" i volontari riceveranno per prima cosa il materiale a corredo comprendente maglione "pile", giaccone, cappellino e giacca antipioggia, quindi verranno indirizzati ai vari compiti .

Previsioni del tempo

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 27/11/2007 @ 22:11:57, in Calendario, linkato 1541 volte)
Fresco di stampa il calendario, finalmente definitivo, del Trofeo Monga di Corsa Campestre 2008: 09/12 Bereguardo (PV) 16-12 Palazzolo s/Oglio (BS) 13/01 Besana B.za (MI) 27/01 Treviglio (BG) 10-2 Cinisello B.mo (MI)
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di massimo (del 26/11/2007 @ 22:29:26, in Dai campi di gara, linkato 2232 volte)

Titolo del film: Gazzetta di Parma Relay
Sottotitolo: Gara a staffetta di 6 persone per 46 km sulle colline parmensi
Location: Salsomaggiore Terme (Pr)
Attori: Massimo, Alessandro L., Paolo, Alessandro V., Walter, Roberto.
Colonna Sonora: La cavalcata delle Valchirie
Foto di scena

Storia di una corsa in un giorno di fine novembre in otto scene.

SCENA 1: Bang, il plotone scatta dal centro del paese, e poi su per le prime pendenze della giornata. Massimo resta al centro del gruppo. Tiene sotto controllo gli indigeni che tentano di scappare giù per la ripida discesa della località Scipione e giunge stremato alla fine del lungo rettilineo chiudendo la prova in quarta posizione. Zoom su Alessandro che scatta veloce, primopiano di Massimo riverso a terra.

SCENA 2: Alessandro, come un cavallo della Camargue, con i suoi possenti garretti, parte alla rincorsa dei fuggitivi, si inerpica su un colle e poi a folle velocità per dieci chilometri. Lo vediamo arrancare nell’ultimo strappo tra sbuffi di vapore e dare il cambio a Paolo. Alessando, un uomo chiamato certezza, si avvicina al terzo in classifica senza paura.

SCENA 3: Paolo, definito il chirurgo, con i suoi guanti bianchi incide tremendamente sulla gara; con passo velocissimo raggiunge l’esponente della squadra che precedeva, lo stacca, nessun tentennamento, lo stacca inesorabilmente; siamo terzi. Zoom sulla faccia rilassata e sorridente di Paolo, leggero si muove per le stradine di Pellegrino Parmense e senza alcuna smorfia di sforzo arriva alla fine della sua prova. Il ragazzino è in forma strepitosa. Non ce ne è per nessuno.

SCENA 4: Un cavallino sta scalpitando nella piazza del paese, freme per partire, ed ecco il cambio dato da Paolo, una scena esaltante. Alessandro vola verso la cima più alta della gara, in una frazione di sola salita, intensa, un colpo di fucile. Cerchiamo di seguirlo a breve distanza ma lui è troppo veloce, sale sale senza mai guardarsi indietro, guardando solo davanti avendo a poca distanza la squadra al secondo posto. Arriva in cima, fresco, energico, esaltato; siamo terzi e più nessuno ci può buttare giù dal podio.

SCENA 5: Walter, poche parole, molta sostanza; a lui è capitata la frazione più dura. Una salita iniziale, poi a capofitto giu’. Walter è uno stantuffo, senza freni, senza punti di riferimento davanti, taglia i tornanti, veloce e potente; non sente i nostri incoraggiamenti. Primo piano sul suo volto concentrato. Ma non è finita, momento drammatico, adesso ancora su, per un ripido declivio, duro, incessante, da stroncare le gambe. Walter non cede e arriva alla fine della frazione provato ma consapevole di avere dato tutto.

SCENA 6: Roberto, il capitano, ha ricevuto per tutta la mattinata le informazioni provenienti dal percorso; non vede l’ora di partire, sa che il più è fatto, che il terzo posto è certo e il secondo è troppo lontano, ma non molla. Parte, in un attimo è gia in cima ad uno strappo terribile, lo passiamo con la nostra macchina di assistenza, non sente, è troppo preso dal menare le gambe, una saetta. Noi ci dirigiamo verso l’arrivo, vediamo il secondo concorrente, un osso duro, anche lui scivola veloce giù per i tornati verso Salso. Roberto non si arrende e in una frazione veloce lui riesce ancora a prendere una trentina di secondi al concorrente davanti. Arrivo, Roberto con un sorriso larghissimo marca la terza posizione di squadra, con un tempo ben al di sotto delle tre ore per 46 km di gara. Meglio del previsto.

SCENA 7: Atletica Ambrosiana sul podio davanti alle terme di Salsomaggiore; soddisfazione e felicità sui volti degli atleti; carrellata lenta sugli occhi sorridenti. Un pensiero a tutti gli attori non protagonisti che ci hanno permesso di portare a termine la nostra avventura. Per noi sono gli attori protagonisti della nostra vita.

SCENA 8: Il finale è lieto. Luogo: Un’osteria. Finalmente seduti, al caldo, tutti insieme. Zoom su tagliolini ai funghi, sottofiletti, punte, arrosti ai funghi, bonarda, lambrusco, prosciutto, saleme e culatello.

The end.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (4)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 23/11/2007 @ 23:46:03, in notizie sociali, linkato 1079 volte)
Con la cerimonia di premiazione (foto), ospitata da Runner's World, si e' chiusa la edizione di quest'anno di Corrimilano.

A conferma del successo della iniziativa, di cui il nostro Fulvio Frazzei e' stato l'ispiratore appena due anni fa, la presenza notevole di atleti, premiati e non, alla serata finale.

Silvio Omodeo, affiancato nel ruolo di padrone di casa da Magda Maiocchi, Marco Marchei e Vittorio Nava di RW, ha condotto la serata, alla quale ha presenziato Danilo Goffi, azzurro della maratona da 2.08.33 e con il quale, prima dei saluti, i nostri atleti e dirigenti hanno voluto essere ripresi.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 22/11/2007 @ 16:15:41, in notizie sociali, linkato 1185 volte)
Tra pochi minuti : - o inizieremo ad accettare le iscrizioni alla società ed alla FIDAL per il 2008 !

A partire dalle 21 la segreteria sarà aperta presso il bar del campo Olimpia (Via Soderini 41b - Milano): non spingete, uno alla volta ! : - )

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di massimo (del 20/11/2007 @ 23:24:31, in Calendario, linkato 1574 volte)
Dieci chilometri? Maratona? Mezza maratona? un miglio? Retrorunning? Campestri? Pista? Strada? No....Noi del club "Lo famo strano" abbiamo deciso che questa volta "Lo famo strano...insieme".

Domenica prossima a Salsomaggiore, una squadra dell'Atletica Ambrosiana parteciperà alla Gazzetta di Parma Relay, staffetta di 6 frazioni per una lunghezza totale di 46,7 km che si sviluppa sul tracciato che da Salsomaggiore porta a Pellegrino Parmense e ritorna nella cittadina termale. Massimo, Alessandro L., Paolo, Alessandro V., Walter e Roberto (capitano) si cimenteranno in questa pazza corsa su e giu' per i colli parmigiani. Non riuscirà il freddo, le aspre salite, i chiusi tornanti, le insidiose discese a separare il nostro indomito drappello dall'agognato premio finale..un piatto di prosciutto di parma e di culatello !

La gara parte dal centro di Salsomaggiore e dopo alcuni km di pianura si inerpica fino a Pellegrino Parmense, al Passo del san Antonio a 650 metri sul livello del mare per circa 500 metri di dislivello. E poi su e giu sulle aspre colline verso Salsomaggiore. Non sarà facile, il tempo è previsto imbronciato, ma tutti insieme cercheremo di ridere e passare una bella giornata...se qualcuno si vuole aggregare per il dopo gara...Il menu' comprende......

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 19/11/2007 @ 23:23:15, in notizie sociali, linkato 1102 volte)
Confermiamo a tutti i soci che giovedi 22/11 a partire dalle ore 21 presso il bar del Campo Olimpia (all'interno del giardino in cui e' sita la nostra sede sociale), Via Soderini 41/b - Milano, avranno inizio i tesseramenti per la stagione agonistica 2008.

Le quote di iscrizione alla società, rimaste invariate, sono di euro 35,00 per i rinnovi ed euro 65,00 per i nuovi iscritti alla società.  La quota comprende l'iscrizione al gruppo, il tesseramento FIDAL, un capo di abbigliamento con il logo della società (fino ad esaurimento) ed una canottiera sociale (solo per i nuovi iscritti).

La nuova tessera che la Federazione emetterà per il 2008 riporterà la foto dell'atleta, da consegnare alla FIDAL in formato digitale. Chi disponesse di una propria fototessera su supporto magnetico può inoltrarla a mezzo posta elettronica alla segreteria sociale oppure presentarla in sede all'atto del rinnovo su una chiavetta USB.
Per gli altri invece la foto verrà scattata in sede (fatevi belli, please : - ))

La serata sarà l'occasione di incontrare altri soci, acquistare materiale tecnico, conoscere i programmi più o meno immediati del gruppo: non mancherà poi il modo di integrare di zuccheri o altri elementi nutritivi essenziali la nostra dieta di atleti.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di pp (del 19/11/2007 @ 13:25:41, in Dai campi di gara, linkato 1533 volte)

Corsa di una bruttezza galattica, come percorso raccapricciante può validamente competere con il Trofeo Montestella.
Mi trovo in un freddo polare all’estrema periferia di Roma, meno male a 200 m da una fermata della metropolitana. Qui si sono riuniti più di 2.000 runners locali per una 10 km competitiva.
Organizzatori molto simpatici (sono i proprietari di un negozio di articoli per atletica). Mi danno rapidamente il chip, il pettorale ed una bella tuta di premio, per soli 8 €. Lungo la strada di partenza sono piazzati tutti i gazebo delle società sportive.

La partenza è un po’ stretta ma si procede bene. Complice le 4 ore di sonno del sabato notte mi metto prudenzialmente in mezzo ai Ramarri di Villa Pamphili, che hanno una maglietta quasi fosforescente e non ho problemi a inquadrare il percorso.
Al secondo km momenti di panico: un runner ha perso la dentiera e cerca di bloccare quelli che seguono per raccoglierne i pezzi. I runners romani parlano moltissimo mentre corrono. Negli incroci invece di incoraggiare i primi li sbeffeggiano. Mitico un “A respira, riempite bene la cassa da morto”.
Il percorso, tra palazzoni e microindustrie un po’ fatiscenti è pieno di saliscendi. Lungo una discesa il mio vicino consiglia il suo amico “Fa andà le gambe dove vogliono” ed il vicino risponde “Le gambe vogliono andà a casa”.

Il percorso è chiuso ma, per la prima volta a Roma, vedo scene isteriche di automobilisti (ma i runners rispondono per le rime). Spunta il sole e riscalda un po’ l’ambiente.
All’arrivo c’è uno speaker d’assalto ed una grossa banda musicale. C’è un posto dove cambiarsi e i gabinetti sono decenti. Mi riempiono di volantini per corse attorno a Roma, alcune in posti bellissimi. Il vincitore ci mette 29’35”. Io un winning di 54’40” e un real di 53’40”. Ma qui c’è molta gente che viaggia sull’ora e mezza.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (3)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di eb (del 18/11/2007 @ 21:00:53, in notizie sociali, linkato 1340 volte)
Pietro Lonoce e' dei "nostri" solo da quest'anno, ma in questi pochi mesi abbiamo imparato ad apprezzarne la generosità (ad esempio durante l'ultima 24x1 ora) e la passione per il nostro sport. All'inizio di questo mese Pietro ha lasciato Milano, dove si era trasferito per lavoro, e si è riavvicinato a casa, mandandoci questo saluto:

"Ciao a tutti!
Non sono mai stato molto bravo nei saluti, questo è il momento della partenza che più mi mette in difficoltà perchè non è mai bello lasciare gli amici.
Quest'anno passato insieme mi ha dato la possibilità di conoscere persone meravigliose e straordinarie con in comune una passione che rende unici perchè ognuno ha una storia legata a questo sport che vale la pena ascoltare e a me piaceva ascoltare queste storie il giovedì sera in sede seduti attorno ad una stufa d'inverno o perseguitati dalle zanzare d'estate . Io ringrazio tutti , il Presidente, Ettore, Miki, Antonio, Alessandro, Massimo.....insomma tutti e perdonatemi se non ricordo tutti i nomi (la memoria non è mai stata impeccabile).
Un ringraziamento particolare però va al mio amico e collega Diego che per primo mi ha avvicinato a questo mondo e a questa squadra e per questo gli saro per sempre grato. Un abbraccio a tutti e alè Ambrosiana!!!!!! - (Pietro Lonoce)"

Ciao Pietro e grazie per la tua amicizia !
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3
Ci sono 58 persone collegate

< settembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Calendario (76)
Dai campi di gara (193)
iscrizioni gare (22)
notizie sociali (117)
record sociali (2)
segnalazioni gare (7)
varie (80)

Catalogati per mese:
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
grazie Diego sei s...
17/10/2011 @ 11:36:13
Di Anonimo
complimenti a tutti ...
17/10/2011 @ 00:02:46
Di DIEGO
una grande perdita p...
20/06/2011 @ 01:03:03
Di fulvio







21/09/2018 @ 14:44:29
script eseguito in 77 ms