Immagine
 4x400 ... hopp !... di eb
 
"
La corsa come atto sublime di equilibrio. La corsa come fuga dai pericoli, ma anche come estremo gesto di libertà. La corsa come raffinato espediente escogitato dalla natura per dare alla vita una dignità e un’armonia quasi divina.

Da una didascalia ad una foto della mostra fotografica “Equilibrium” – Milano, ottobre-dicembre 2007
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

Di Admin (del 01/10/2007 @ 10:39:11, in Dai campi di gara, linkato 1100 volte)
M.55,27: questa la distanza a cui e' stato misurato il disco scagliato ieri da Carmelo Rado durante i Campionati Regionali Individuali Lombardi Master tenutisi nello scorso fine settimana a Chiuro (SO), per i quali sono già disponibili presso il sito FIDAL-Lombardia i risultati ufficiali.

Se questa misura sarà omologata essa costituirà il nuovo record mondiale master per il lancio del disco cat.M70 ed anche un nuovo successo per il nostro lanciatore, recente vincitore del titolo mondiale ai Campionati di Riccione.

Ricordiamo che il precedente record di m. 49,92 era stato ottenuto dal finlandese Veikko Ryyti e risaliva al 2005.
Da sottolineare quanto il nuovo limite migliori il precedente, segno del grande rilievo della prestazione tecnica di Carmelo, atleta il cui valore e' da sempre apprezzato nel mondo master italiano e mondiale.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di pp (del 01/10/2007 @ 22:04:07, in Dai campi di gara, linkato 1135 volte)
Cronaca di una (quasi) resurrezione Giornata uggiosetta ma fresca, anche se forse un po' troppo umida. Il Gruppo non c'è, disgregato da un dj forse con la faccia un po' da stupidotto ma più probabilmente dalla tipica pigrizia del runner lumbard che, se può, non si schioda da Milano. Unica eccezione l'eroica Anna che mi dà appuntamento alle 9,30 al ritiro dei pettorali. Sono ovviamernte un po' preoccupato del mio stato di forma: le ultime due mezze in terra straniera, con risultati osceni sopra l'ora e 50, mi hanno toccato nel morale, così come mi toccano nel fisico i circa 5-6 kg accumulati non si sa bene come negli ultimi 5-6 mesi. Però a livello di profilassi e preparazione non ho trascurato nulla e dopo i 4 allenamenti duri sabato-domenica-lunedì-martedì ho riposato a sufficienza. Da oscar dell'asceta runner, poi, la vigilia: sveglia alle 5,30 per andare a pescare, lauto pranzo con grigliata e vino rosso, caffé e grappino al "circolo" di Anzola, sessione pomeridiana di bocce con bianchini vari (Gavi), cena nel medesimo circolo con il "menu dell'atleta keniota", ossia costine di maiale con verze e circa 200 gr di gorgonzola per ribadire il concetto, bocce fino all'1 di notte con birra, vino e, last but not least, Brancamenta con ghiaccio per chiudere. Così mi presento all'appuntamento in perfetta forma e trovo Anna con un'amica (Bea??) che, mi dice, va piuttosto forte. Obiettivo scendere sotto l'ora e 50. Bea punta a un 1 e 45, così decido di partire con lei e vedere se resisto. Partiamo, forse un po' troppo sparati, e al km 3 siamo in 14'. Questa parte della corsa, tra capannoni industriali della Z.I. di Gravellona è proprio bruttina, ma per fortuna poi ci aspettano i laghi. Bea si lamenta che siamo tra gli ultimi, le dico che gli ossolani sono gente dura e competitiva e un simpatico runner (ossolano) rincara la dose dicendo che è così per via del tipico "fisico da osteria" dei rappresentanti della Valle. Verso il km 6 sento che la costina con verza va in circolo, innesto il turbo e provo a partire, lasciando lì Bea, forse un po' più lenta del previsto, e il simpatico ossolano che profetizza: "ci rivediamo a Mergozzo". Non gli faccio caso e arrivo bene a Feriolo, sul Lago Maggiore, al Km 8, e mi avvio altrettanto bene verso il lago di Mergozzo. Com'è come non è il paesaggio sublime della mergozzina e dei lungo lago non mi fa sentire la fatica e arrivo ancora fresco in centro a Mergozzo (km 14) senza rivedere l'ossolano. La crisi che a Rio mi aveva colpito al km 12 (e a Nizza al 9) non arriva e affronto il lungo rettilineo tra i campi di ritorno a Gravellona con buona lena. Ho un ottimo punto di riferimento: una ragazza con una gran coda di cavallo nera che ha un bel passo e che lascio rispettosamente davanti di un 20 metri dall'inizio della mergozzina. Verso il 15 e mezzo lei rallenta un po' e la supero: comincio a sentire la stanchezza ma prendo fiducia, forse oggi si soffre poco. SBAGLIATO! Al 17 improvvisamente mi viene la nausea e un conato trattenuto a stento. Rallento vistosamente e ci metto quasi due km a riprendermi. La coda di cavallo mi ha risorpassato (con molti altri) e mi precede di nuovo di una ventina di metri. Sto meglio e provo a non lasciarla scappare, ma anche le gambe mi fanno un po' giacomo-giacomo (non Marina si intende...). Gli ultimi due km sono sofferenza pura, anche perché sulla provinciale con il traffico aperto (era invece ottimamente chiuso in quasi tutto il resto del percorso) e la coda di cavallo che si allontana sempre più mi demoralizzo un po'. Comunque tengo duro ed entro allo stadio mentre lei taglia il traguardo (mi ha dato circa 200 mt negli ultimi 2 km) contento però perché l'ossolano ha sbagliato la profezia (lo vedrò arrivare un paio di minuti dopo di me) e chiudo in 1h43'30", limando 10 minuti alla precedente prestazione. Vedo arrivare Bea in circa 1h 48' e poi l'ottima, grande, titanica Anna in 1h 52 (o 53?) circa. Io e Anna entusiasti (correre tra le montagne di casa da più energia?), Bea un po' delusa, dalla sua prestazione e, dice, dal percorso. A me piace molto e ci tornerò. Ah dimenticavo, ottime e abbondanti birrette post gara al circolo di Anzola.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di ff (del 01/10/2007 @ 23:11:25, in Dai campi di gara, linkato 2022 volte)

Ciao amici, l'anno scorso mancai alla prima edizione della Deejay. Chi c'era ricorda di essersi trovato in una confusione indescrivibile (pettorali, borse, logistica, ecc) ed ha apprezzato quest'anno il cambio dalle strutture dell'ippodromo a quelle del lido di Milano. In effetti i miglioramenti sono stati evidenti, soprattutto per quanto riguarda spogliatoi e deposito borse. Un pò meno per il ritiro dei pettorali, dove Paolo Pochettino ha speso 45 minuti al sabato e dove la congestione domenica mattina è stata tale da causare un rinvio della partenza di trenta minuti. Detto poi della corsa, cittadina ma piana e veloce come nelle intenzioni, sia pure troppo trafficata nei primi km, le note positive finiscono qui.

Veniamo ai difetti: - scarsa informazione: vicino alla partenza , quindi a 800 metri dal ritrovo, non c'era alcun sistema per dare avvisi ai concorrenti. Il ritardo (assurdo) di partenza è stato comunicato all'ultimo minuto tramite il "passa-parola" che spostava i competitivi dalle 9 alle 9 e 30, ed i non competitivi dalle 9 e 15 alle 9. Insomma, non sarà stato Montecitorio, però era un bel casino!; - costo esagerato: 15 euro per una 10 km sono davvero troppi, ma 10 per una 5 km non competitiva sono addirittura ridicoli; - totale assenza di ristori sul percorso ed all'arrivo........ solo acqua e Powergade! nemmeno un biscotto o un pezzo di banana!! Molto al di sotto della più povera delle tapasciate paesane (dove si pagano tre euro e ti regalano la borsa della spesa).

In realtà si respirava più un'atmosfera commerciale, da gara pensata e gestita con fini di lucro, che non una sana aria sportiva come tutti noi amiamo. Un pò squallido. A ravvivare l'ambiente è per fortuna intervenuta la bella prestazione degli Ambrosiani: 28 all'arrivo ! a partire dall'ottimo Pietro Pastore, 77mo assoluto avvicinando il suo personale con un grande 35 e spiccioli, via via a tutti gli altri con particolare merito per le ns donne Cristina, Luisa, Paola e Eliane..... belle e bravissime. Eccovi il dettaglio dei ns "colleghi".

Ciao a tutti - Claudio

P.S.: il "Passo del Ciovasso / Trofeo Sempione" è cento volte più bello e meglio organizzato
Secondo P.S. : mi fa un pò di tristezza vedere che ero il più vecchio degli Ambrosiani !!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (19)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 03/10/2007 @ 00:49:30, in Dai campi di gara, linkato 1878 volte)
Non c'erano questo fine settimana in campo solo podisti di "pianura" (vedi DJ Ten), ma anche di "montagna" e ... tosti. 

Massimo Peltretti ha portato a termine il Trail des Aigulles Rouges, difficile gara in quota lunga oltre 50 km.
Con un po' di invidia per i posti attraversati ed il traguardo raggiunto pubblichiamo alcune foto da lui inviateci.
Qui oltre anche una sua breve cronaca dalla gara:

"Missione compiuta a Chamonix Mont Blanc!
La prima edizione del Trail des Aiguilles Rouges è finalmente storia. 400 partecipanti, partenza da Servoz, arrivo a Vallorcine. In mezzo 51 km, 3.400 mt di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo.
Su e giu' dai 1.300 ai 2.500 mt di quota. Anche il tempo atmosferico ha voluto essere della partita: la pioggia di sabato notte ha trasformato i sentieri stretti e ripidi in ruscelli, la neve sopra i 2000 metri (5-10 cm) ha reso complicati alcuni tratti di gara.
Comunque e' andato tutto bene: una sofferenza durata 12 ore e 43 minuti ma in un paesaggio da sogno, con il supporto di tanta gente sul percorso (davvero commovente, fantastico!) e uno spirito cavalleresco di altri tempi tra gli atleti in gara.
Alla fine 264° assoluto e 82° di categoria, secondo degli italiani. Per me che non avevo corso mai più di una mezza maratona, un'esperienza fantastica che non dimentichero' mai.... e che dedico ai miei due figli maschi: Alessandro(+22 mesi) e Lorenzo (-22 giorni). - Massimo Peltretti"  

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 04/10/2007 @ 20:26:11, in notizie sociali, linkato 1020 volte)

Come già sa chi riceve il nostro notiziario settimanale del venerdì, domenica 21 ottobre l'Ambrosiana sarà presemte alla edizione 2007 del Giro di Pettinengo.

Chiediamo a tutti i soci ed amici che volessero prendere parte alla trasferta, che prevede corsa, pranzo e, se raggiungeremo un buon numero, viaggio in autocorriera di comunicare alla segreteria la propria adesione quanto più rapidamente possibile.
La quota di partecipazione non è ancora stata fissata, ma sarà sicuramente popolare.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 05/10/2007 @ 11:32:16, in varie, linkato 1088 volte)
Auguri di buon divertimento, e di buon viaggio, ai componenti delle rappresentative societarie impegnati nel fine settimana a Macerata nelle Finali dei Camp. It. di Società Pista Master: forza Ambrosiana !!!
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di eb (del 06/10/2007 @ 07:20:46, in Dai campi di gara, linkato 981 volte)

Dopo un viaggio sicuramente lungo, ma senza incontrare particolari problemi, la nostra squadra e' giunta ieri sera a Macerata.

Oggi in mattinata i nostri atleti potranno visitare la cittadina marchigiana, mentre i dirigenti onoseranno i dettagli tecnici ella manifestazione, oltre  comunicare le variazioni alle iscrizioni.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di massimo (del 06/10/2007 @ 07:30:06, in Dai campi di gara, linkato 1820 volte)
Alessandro Loi e Massimo Mancini sono a Chicago, dove domenica correranno la maratona. Ecco cosa Massimo ci racconta dalla città del Midwest:
"Qui le cose vanno alla grande, la città è spettacolare, l'atmosfera è incredibile, l'unico problema è il tempo, c'è un allarme meteo per un ondata di calore tra 28 e 30 gradi, e ci sarà una ecatombe di corridori. ma noi ci siamo per giungere fino alla fine"
In bocca al lupo !!!
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di massimo (del 08/10/2007 @ 08:18:14, in Dai campi di gara, linkato 3160 volte)

ORA DISPONIBILI QUI ALCUNE FOTO !

L'avventura podistica a Chicago di Ale e Massimo si e' conclusa, ecco cosa ci scrivono:
"Esistono le giornate epiche, da ricordare.
In queste giornate si piange molto, per la commozione al silenzio assoluto al cospetto dell'inno nazionale americano, quando un milione e mezzo di persone ti spingono avanti con mani nascoste. Piangi perche' migliaia di messicani ti urlano dietro "Go Mexico Go" solo perche' la maglietta dell'Ambrosiana e' uguale a quella dell nazionale messicana (all-inizio non capivo poi dopo qualche miglia si....).
Si piange per il caldo, oltre 32 gradi in questa pazza estate di Chicago, quando ti fermi a bagnarti con litri di acqua, si piange per il dolore dei crampi, ma si piange quando sai che qualcuno tra quei 45 mila non ce l'ha fatta...

Si, e' morto, un ragazzo di 35 anni. I due ambrosiani avevano ben presto capito dove si andava a parare e dopo una bella prima parte hanno tirato i remi in barca e si sono goduti la giornata tra ali di folla.

Per spiegarvi cosa sia stato l'inferno di oggi , il comitato organizzatore ha deviato coloro che a mezzogiorno non avevano ancora tagliato la mezza verso l'arrivo, stiamo parlando di migliaia di persone. Molte le persone portate da tutti i punti della gara in vari ospedali. stiamo parlando del giorno piu' caldo negli ultimi 100 anni.

Quello che abbiamo visto e sperimentato sulla nostra pelle rimarra' per sempre scolpito nella nostra memoria: la gente, tanta, la solidarieta', l'ospitalita' dei Chicagonians, la bella gente dell'Illinois, la festa, gli idranti a getto per le strade, certo che la macchina non poteva essere fermata, gli attori erano gia' tutti in citta' and the show must go on.

Siamo contenti di aver finito bene, con grande divertimento, grande sofferenza, scoprendo la solidarieta' di persone sconosciute. Io e Ale stiamo pensando che per un po' di tempo le maratone non si fanno...magari domani rifacendo il tragitto in mente della corsa ci verra' subito voglia.

Massimo (Ale condivide di certo...e' fuori a fare compere)."

Articolo (p)Link Commenti Commenti (11)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di eb (del 08/10/2007 @ 08:30:35, in Dai campi di gara, linkato 982 volte)
La soddisfazione regnava sovrana (assieme a propositi di miglioramento per il 2008) sulla corriera che riportava l'Ambrosiana a Milano dopo la Finale Nazionale dei CdS: il secondo posto della squadra femminile ed il quarto della maschile sono davvero un bel risultato !
Foto e un commento piu' elaborato a breve.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3
Ci sono 170 persone collegate

< agosto 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Calendario (76)
Dai campi di gara (193)
iscrizioni gare (22)
notizie sociali (117)
record sociali (2)
segnalazioni gare (7)
varie (80)

Catalogati per mese:
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021
Maggio 2021
Giugno 2021
Luglio 2021
Agosto 2021
Settembre 2021
Ottobre 2021
Novembre 2021
Dicembre 2021
Gennaio 2022
Febbraio 2022
Marzo 2022
Aprile 2022
Maggio 2022
Giugno 2022
Luglio 2022
Agosto 2022

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
grazie Diego sei s...
17/10/2011 @ 11:36:13
Di Anonimo
complimenti a tutti ...
17/10/2011 @ 00:02:46
Di DIEGO
una grande perdita p...
20/06/2011 @ 01:03:03
Di fulvio







10/08/2022 @ 00:37:13
script eseguito in 104 ms